fbpx

Digital Report 2020, lo stato globale del digitale

by WebMk Italia giovedì, 13 Feb 2020
Digital 2019, report sullo stato globale del digitale

Il nuovo rapporto globale Digital 2020 di We Are Social – pubblicato in collaborazione con Hootsuite – mostrano che i media digitali, mobili e social sono diventati una parte indispensabile della vita quotidiana per le persone di tutto il mondo (NdR. prima parte).

Più di 4,5 miliardi di persone ora usano Internet, mentre gli utenti dei social media hanno superato i 3,8 miliardi. Quasi il 60 % della popolazione mondiale è già online e le ultime tendenze suggeriscono che oltre la metà della popolazione totale del mondo utilizzerà i social media entro la metà di quest’anno (qui il Digital Report del 2019).

Rimangono tuttavia alcune sfide importanti e c’è ancora del lavoro da fare per garantire, a tutti, in tutto il mondo un accesso equo ed paritario alla connettività digitale che cambia la vita.

Digitale nel 2020: i numeri essenziali

Il ruolo del digitale nelle nostre vite ha raggiunto nuovi traguardi, con più persone che trascorrono più tempo a fare più cose online che mai:

  • Il numero di persone in tutto il mondo che usano Internet è cresciuto a 4,54 miliardi, con un incremento del 7 percento (298 milioni di nuovi utenti) rispetto a gennaio 2019;
  • In tutto il mondo, ci sono 3.80 miliardi di utenti di social media a gennaio 2020, con questo numero in aumento di oltre il 9 percento (321 milioni di nuovi utenti) da questa volta l’anno scorso;
  • A livello globale, oltre 5,19 miliardi di persone ora usano i telefoni cellulari, con un numero di utenti aumentato di 124 milioni (2,4 per cento) rispetto allo scorso anno.

 

Digital Report 2020: i numeri essenziali

Fonte: We Are Social – Hootsuite

 

Probabilmente trascorrerai più di 100 giorni online quest’anno

L’utente medio di Internet ora trascorre 6 ore e 43 minuti online ogni giorno. Questo è 3 minuti in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma equivale comunque a più di 100 giorni di tempo di connessione per utente di Internet, all’anno. Se dormiamo circa 8 ore al giorno, ciò significa che attualmente trascorriamo più del 40 percento della nostra vita da svegli utilizzando Internet.

Inoltre, gli utenti di Internet di tutto il mondo trascorreranno online 1,25 miliardi di anni online nel 2020, con oltre un terzo del tempo dedicato ai social media. Tuttavia, la quantità di tempo che le persone trascorrono online varia da paese a paese, con gli utenti di Internet nelle Filippine che trascorrono in media 9 ore e 45 minuti al giorno online, rispetto a sole 4 ore e 22 minuti al giorno in Giappone.

Accesso completo: connettere i non connessi

Più di 2 miliardi di persone sono entrate online dalla prima menzione di “The Next Billion”, ma poco più del 40 percento della popolazione totale del mondo – circa 3,2 miliardi di persone – rimane non collegata a Internet.

Più di 1 miliardo di queste persone “non connesse” vive nell’Asia meridionale (il 31 percento del totale). I paesi in Africa rappresentano il 27 percento del totale, con 870 milioni di persone che devono ancora essere online in tutto il continente.

 

Digital Report 2020 - Accesso completo: connettere i non connessi

Fonte: We Are Social – Hootsuite

 

L’età gioca un ruolo significativo nel determinare i livelli di accesso a Internet in queste regioni: oltre la metà della popolazione totale dell’Africa ha meno di 20 anni e ci sono oltre 460 milioni di persone al di sotto dei 13 anni in tutta l’Asia meridionale.

Tuttavia, anche il genere è un fattore critico, con i dati dell’ITU che mostrano che le donne hanno maggiori probabilità di essere “non collegate” rispetto agli uomini. Il divario di genere digitale è evidente anche nei nostri ultimi dati sui social media. In particolare, le donne nell’Asia meridionale hanno tre volte meno probabilità di utilizzare i social media oggi rispetto agli uomini, offrendo una visione significativa della più ampia connettività Internet nella regione.

Ancora più preoccupante, la ricerca di GSMA Intelligence suggerisce che più della metà di tutte le donne che vivono oggi in India non sono a conoscenza dell’esistenza di Internet mobile.

Le Nazioni Unite riferiscono che gran parte di questo squilibrio deriva da “norme e pratiche sociali profondamente radicate“. Indipendentemente dalla causa, tuttavia, il collegamento dei non collegati dipenderà fortemente dal miglioramento dell’accessibilità digitale delle donne, in particolare nelle economie in via di sviluppo.

C’è molto lavoro da fare qui ed è il lavoro con cui i marchi possono aiutare. Se desideri saperne di più su questo importante argomento, il rapporto sul divario di genere mobile di GSMA Intelligence esplora in dettaglio molte delle problematiche e sfide sottostanti, mentre il loro eccellente indice di connettività mobile offre prospettive più ricche a livello di paese locale.

Il cellulare ora rappresenta la metà dell’uso di Internet (NdR. scopri di più sul Google Mobile First Indexing)

GlobalWebIndex rileva che i telefoni cellulari rappresentano ormai oltre la metà di tutto il tempo che trascorriamo online, con una percentuale di tempo del mobile utilizzato per Internet al 50,1 percento.

 

Digital Report 2020 - Il cellulare ora rappresenta la metà dell’uso di Internet

Fonte: We Are Social – Hootsuite

 

Con il 92 percento degli utenti di Internet del mondo che ora si connettono tramite dispositivi mobili, questa cifra potrebbe essere inferiore a quella che alcuni potrebbero aspettarsi, ma vari dati confermano che i computer continuano a svolgere un ruolo importante nelle nostre vite connesse.

Nonostante l’ubiquità dei dispositivi mobili, tre quarti degli utenti di Internet dai 16 ai 64 anni vanno ancora online tramite laptop e computer desktop. Inoltre, i dati di Statcounter rivelano che circa il 53 percento di tutte le richieste di pagine Web proviene ora da telefoni cellulari, ma che i computer rappresentano ancora il 44 percento del totale.

Tutti questi dati indicano che la maggior parte delle persone utilizza ancora una varietà di dispositivi diversi per andare online. Di conseguenza, una strategia del dispositivo bilanciata è ancora essenziale. Inoltre, le persone usano dispositivi diversi in momenti diversi e per esigenze diverse, quindi gli esperti di marketing devono andare oltre le considerazioni tecniche per comprendere i vari casi d’uso e contesti per ciascun dispositivo quando costruiscono i loro piani.

Le app sono dove si trovano

I dati condivisi con noi dall’App Annie rivelano che le app mobili ora rappresentano 10 su ogni 11 minuti che impieghiamo utilizzando i dispositivi mobili, con la navigazione web responsabile solo del 9 percento del nostro tempo mobile (NdR. una dato estremamente interessante, in altre edizioni non valutato ma anche logico, le app dedicate sono più semplici da utilizzare)

Tuttavia, se consideriamo l’estensione delle offerte di app disponibili per gli utenti mobili di oggi, ciò non sorprende. I dati di GlobalWebIndex mostrano che stiamo usando app in quasi tutti gli aspetti della nostra vita, sia che restiamo in contatto con la famiglia e gli amici, rilassandoci sul divano, gestendo le nostre finanze, mettendoci in forma o persino trovando amore.

Vale la pena notare che aiutare le persone a trovare l’amore è anche un grande affare. Tinder ha generato più entrate rispetto a qualsiasi altra app non di gioco nel 2019, mentre i cuori solitari del mondo hanno speso un totale di $ 2,2 miliardi in tutte le app di appuntamenti nel corso del 2019, il doppio rispetto a quanto speso nella stessa categoria due anni fa.

 

Le app sono dove si trovano

Fonte: We Are Social – Hootsuite

 

Siamo davvero animali sociali

Circa la metà delle 3,7 ore che le persone trascorrono ogni giorno utilizzando i telefoni cellulari viene impiegata utilizzando app di social e comunicazione, il che significa che queste piattaforme rappresentano la stessa parte del nostro tempo mobile di tutte le altre attività mobili messe insieme.

 

Siamo davvero animali sociali

Fonte: We Are Social – Hootsuite

 

Su dispositivi mobili e computer, GlobalWebIndex riferisce che ora passiamo in media 2 ore e 24 minuti a persona, al giorno, utilizzando i social media, con un aumento di 2 minuti al giorno rispetto a questo periodo dell’anno scorso.

Ancora una volta, la storia varia in base al Paese. I filippini sono ancora le persone più “social” del mondo, con un utente medio di Internet da 16 a 64 anni che trascorre quasi 4 ore al giorno su piattaforme social. È un’immagine molto diversa dall’altra parte della scala, con gli utenti di Internet in Giappone che trascorrono in media solo 45 minuti al giorno usando i social media.

Ma dove stiamo esattamente spendendo tutto questo tempo sui social ?

 

Ma dove stiamo esattamente

Fonte: We Are Social – Hootsuite

 

Facebook domina ancora

Nonostante le varie sfide degli ultimi anni, Facebook è ancora ai primi posti quando si tratta di social. Le tendenze del numero di utenti riportate negli annunci sugli utili della società suggeriscono che la piattaforma avrebbe già dovuto superare gli storici 2,5 miliardi di utenti mensili attivi (MAU) e che il numero di utenti ha continuato a crescere costantemente nella maggior parte dei paesi durante il 2019.

 

Facebook domina ancora

Fonte: We Are Social – Hootsuite

 

Il Digital Report 2020, eventuali aggiornamenti nel corso dell’anno (trimestrali), si ringrazia We Are Social e Hootsuite.

Fonte We Are Social Digital 2020 Global, le slide del Global Report 2020

Abbonati alla ns. 🗞 Newsletter

I Social Media, guide all'uso.

Cosa sono ? Come si utilizzano ? Perchè sfruttarli ?
Il venerdì l'argomento della settimana e l'articolo online.

😀Grazie, ora sei iscritto alla Newsletter di WebMk Italia

Pin It on Pinterest

Share This
Avvia la chat
1
💬 Possiamo aiutarti ?
Salve 👋
possiamo aiutarti !